To top
Company Company

La nuova versione della tecnologia CodeMeter di Wibu-Systems risponde alle esigenze della comunità embedded

Share:

Una marcia in più per automatizzare ed arricchire l'esperienza utente del sistema di protezione, gestione licenze e cybersicurezza

La tecnologia CodeMeter di Wibu-Systems offre la massima interoperabilità per automatizzare e arricchire l'esperienza utente

Karlsruhe, Germania – Ad Embedded World 2019, Wibu-Systems presenta tutte le nuove funzionalità introdotte nella sua tecnologia di punta per la gestione sicura del ciclo di vita delle licenze. Presso lo spazio espositivo 360 al padiglione 4, i visitatori del più grande evento europeo completamente dedicato alle tecnologie embedded potranno approfondire le funzionalità più recenti, che CodeMeter 6.80 offre alla loro comunità.

Introdotto sul mercato nel 2003, CodeMeter è cresciuto negli anni fino a diventare una soluzione matura, versatile ed interoperabile per la protezione e la gestione licenze del patrimonio digitale su un'ampia gamma di piattaforme, ivi inclusi computer, sistemi embedded, PLC e microcontrollori. L'ultima versione 6.80, che è disponibile gratuitamente per tutti i clienti attivi di Wibu-Systems, include nuove e importanti caratteristiche.

CodeMeter 6.80 supporta Universal Write Filter (UWF), un'opzione fornita da Microsoft Windows per bloccare le modifiche involontarie ai file, solitamente su dispositivi embedded. Fino ad ora, gli sviluppatori di software dovevano avvalersi di un'estensione personalizzata (CodeMeter Runtime Extension) su tali sistemi per archiviare file persistenti di licenza firmati e crittografati (CmActLicenses). Ora, l'estensione non è più necessaria, poiché CodeMeter Runtime 6.80 identifica automaticamente i sistemi dotati della funzionalità UWF e salva le CmActLicense in forma persistente.

I sistemi ARM Linux come Raspberry Pi sono particolarmente apprezzati dagli specialisti embedded. Con CodeMeter 6.80, CmActLicense non necessita più di un'estensione per la sua associazione ad un sistema ARM Linux. CodeMeter SmartBind®, la soluzione brevettata da Wibu-Systems, per vincolare una CmActLicense all'impronta digitale di un dispositivo in modo sicuro e flessibile, è ora resa disponibile per un uso automatico.

Tra i compiti degli amministratori di software aziendale vi è quello di monitorare l'utilizzo delle licenze da parte dei loro utenti interni. CodeMeter Runtime 6.80 viene ora fornito con una console atta ad interrogare lo stato delle licenze in rete e fornire tutte le informazioni correnti sulle licenze disponibili e attive. CodeMeter può così anche essere integrato in strumenti personalizzati di monitoraggio delle licenze, interrogando ad intervalli regolari le applicazioni protette con questa tecnologia e analizzando i dati restituiti.

Inoltre, CodeMeter 6.80 risponde alle esigenze di elevata disponibilità tipiche degli ambienti industriali e supporta le licenze ridondanti sui server TMR (Triple Mode Redundancy). La soluzione TMR di CodeMeter consiste in due server TMR e tre server di licenza CodeMeter. Se uno dei due tipi di server si blocca accidentalmente o per viene arrestato per operazioni di manutenzione, questa configurazione garantisce che le licenze siano ancora disponibili.

Ruediger Kuegler, VP Sales e Security Expert presso Wibu-Systems, è particolarmente orgoglioso delle nuove funzionalità, che CodeMeter 6.80 offre ai suoi clienti: "La recente accelerazione nella crescita della nostra azienda può essere associata a due forze combinate: la ricettività della nostra squadra ai requisiti espressi dal mercato e la trasformazione digitale in corso. Mentre esploriamo le nuove opportunità rese disponibili dai cambiamenti rivoluzionari che la tecnologia attuale può offrire, ci sentiamo più ispirati a contribuire attivamente e rendere sicuri gli elementi costitutivi dell’Industria 4.0".

Per saperne di più su come la tecnologia di Wibu-Systems
possa incrementare gli standard di sicurezza e gli introiti aziendali,
venite a trovarci ad Embedded World 
Pad. 4 – Stand 360