To top
Company Company

DFKI e Wibu-Systems danno alla luce “Sicurezza per la Produzione Intelligente” in una dimostrazione presso SmartFactoryKL

Share:

Implementazione di successo per un’architettura dell’Industria 4.0 applicata alla produzione intelligente

Il Prof. Dott. Ing. Detlef Zuehlke, AD dell’iniziativa tecnologica SmartFactoryKL e Direttore del Dipartimento di Ricerca per i Sistemi Innovativi in Fabbrica di DFKI, e Oliver Winzenried, AD e co-fondatore di Wibu-Systems, presentano la tecnologia targata CodeMeter, che fornisce una protezione avanzata per il prototipo della linea di produzione presso SmartFactoryKL.

Il Dipartimento di Ricerca per i Sistemi Innovativi in Fabbrica del Centro di Ricerca Tedesco per l’Intelligenza Artificiale (DFKI) e Wibu-Systems hanno sviluppato un concetto di sicurezza olistico per la protezione dell’industria manifatturiera. Il progetto S4SmartPro – “Sicurezza per la Produzione Intelligente” – è stato sostenuto dal Ministero Federale Tedesco per gli Affari Economici e l’Energia e dal Ministero Federale Tedesco per l'Istruzione e la Ricerca, ed è stato completato in soli 24 mesi. I due team di esperti si sono riuniti per studiare meccanismi di protezione che rispondessero adeguatamente ed efficacemente a diversi tipi di attacchi informatici e per implementare una serie di misure di salvaguardia del sistema da applicare al prototipo di una linea di produzione DFKI presso SmartFactoryKL. I risultati possono essere replicati da qualsiasi altra industria che desideri migrare a tecnologie di produzione intelligenti utilizzando gli standard dell’Industria 4.0.

Da un punto di vista tecnico, sono stati adottati lettori RFID per le comunicazioni basate su standard OPC UA nel prototipo della linea di produzione di SmartFactoryKL. Tutte le chiavi private critiche ai fini della sicurezza sono state salvate in una chiave di protezione CodeMeter dotata di chip smart card. Sebbene si sia fatto uso di tecnologia proprietaria per l’archiviazione sicura, la comunicazione di stampo OPC UA è compatibile al 100% con gli standard aperti ISO di OPC UA. Inoltre, i dati di produzione sensibili sono stati firmati e memorizzati nel tag RFID rendendo l’intera architettura a prova di manomissione. Un’applicazione per tablet è stata poi utilizzata per verificare e autenticare le firme.

L'uso di standard aperti, come OPC UA, crittografia simmetrica AES, crittografia asimmetrica con ECC, ECIES, e RSA, tag RFID a basso costo con media capacità di memoria, e sistemi operativi standard per sistemi embedded, ciberfisici, e cloud assicura la massima interoperabilità e consente l'implementazione dello stesso insieme di variabili in molte applicazioni differenti.

Il Prof. Dott. Ing. Detlef Zuehlke, AD di SmartFactoryKL e Direttore del Dipartimento di Ricerca per i Sistemi Innovativi in Fabbrica di DFKI, sottolinea l'enorme importanza della sicurezza per l’Industria 4.0: “Con l’Industria 4.0, l'Internet delle Cose è arrivato in fabbrica. Al fine di trarre il massimo vantaggio da sistemi di produzione cyberfisici a prova di manomissione, è necessario che la “Sicurezza by Design” rivesta un ruolo centrale in ogni fase della progettazione. Questo è un passo importante verso la prevenzione di azioni di sabotaggio e spionaggio.”

Oliver Winzenried, AD e co-fondatore di Wibu-Systems, dichiara: “L’Industria 4.0 può prendere piede solo se architetture di sicurezza olistiche e sostenibili saranno implementate. Il numero crescente di dispositivi collegati in rete attrae nuove tipologie di attacchi informatici pronti a sfruttare le vulnerabilità del sistema, manipolare i processi di produzione, causare enormi danni, o carpire il know-how tecnico. La possibilità di testare misure preventive presso SmartFactoryKL è un traguardo considerevole per tutti coloro che sono impegnati nell’industria manifatturiera.”

Per ulteriori informazioni in merito al prototipo della linea di produzione di SmartFactoryKL, consultare:
http://dfki-3036.dfki.de/EN/keyfinder_system.php